fbpx

Il paggetto di matrimonio | Scopri tutto sul bimbo che porta le fedi

paggetto-matrimonio-2

L’ingresso della sposa in chiesa è sicuramente tra i momenti più emozionanti del giorno delle nozze. E se volessi renderlo ancora più intenso e dolce potresti valutare di far aprire il corteo nuziale dal paggetto di matrimonio e dalle damigelle bimbe!

Il ruolo dei paggetti, però, non è sempre ben chiaro e spesso le spose si interrogano su come sceglierli, come dovrebbero essere vestiti o quali siano le linee da seguire per far svolgere il loro compito secondo le regole del bon ton di matrimonio.

Se anche tu ti sei posta domande simili, sappi che stiamo per chiarirti tutti i dubbi. Quindi preparati a diventare una super esperta sull’argomento del paggetto di matrimonioPronta?

Chi sono i paggetti di matrimonio e come sceglierli

paggetti-matrimonio

I paggetti di matrimonio sono di solito scelti tra i figli degli amici e dei parenti più cari. Se però avete già dei pargoletti vostri, anche loro possono ricoprire questo ruolo!

Ora… stiamo parlando di paggetti al plurale ma non è necessario che ce ne sia più di uno. Spesso e volentieri infatti il paggetto di matrimonio è un solo bimbo!

Allo stesso modo però si possono prendere anche due fratelli a svolgere questo ruolo e se sono gemelli anche meglio (però non possiamo pretendere troppo XD).

Il legame affettivo quindi è l’unico requisito che davvero conta nella scelta del paggetto bambino e non sono richieste specifiche di alcun tipo a livello di documenti o di sacramenti. Lo stesso vale per le damigelle grandi e piccole (a proposito, sai già come funziona la scelta del bouquet per le damigella bambina?).

C’è però un altro aspetto che ti invitiamo a considerare con attenzione… anzi due:

– Età;
– Affidabilità.

Consigliamo di scegliere un paggetto di matrimonio che abbia un'età compresa tra i 4 e i 10 anni

Chiaramente sono numeri indicativi, e scegliere il paggetto di 3 anni o di 11 non è che si traduca necessariamente in un danno.

C’è però da dire che affidare questo compito a dei bimbi troppo piccoli aumenta di molto il fattore di imprevedibilità e la possibilità che l’incarico non sia portato a termine.

Tutto sta però anche nel carattere del bambino.

Se infatti sei quasi certa che il bimbo in questione si getterà a terra a piangere disperato e urlando in preda a una crisi isterica, non affidarti alla speranza! Meglio non sceglierlo o ragionare su un altro pargoletto. Noi, in quanto fotografi di matrimonio a Roma e videomaker di matrimonio a Roma un po’ di scene ce le siamo gustate… sono simpatiche ma sarebbe meglio evitare.

Poi chiaramente dipende sempre da voi e se l’idea di un po’ di subbuglio non vi turba e sapete che la prendereste a ridere senza problemi… allora ben venga!

Cosa fa il paggetto di matrimonio

paggetto-che-porta-le-fedi

Il paggetto è il bimbo che porta le fedi al matrimonio. Ci sono però un po’ di aspetti al riguardo che vanno considerati.

Il primo è NON LASCIATE IL PAGGETTO CHE PORTA LE FEDI DA SOLO CON GLI ANELLI.

L’abbiamo scritto maiuscolo così si imprime bene in mente.

Le fedi nuziali vanno conservate dal testimone di matrimonio (o dai tutori del paggetto) fino all’ingresso della sposa, quando saranno affidate al bimbo per aprire il corte nuziale ed attraversare la navata.

Il paggetto potrà essere solo davanti la sposa, così come avere accanto a lui la flower girl. Abbiamo scritto un articolo su paggetto e damigella bambina che parla di come i due ruoli si intersechino, leggilo se ti interessa!

Il paggetto quindi sarà in testa al corteo nuziale, assieme alla damigella d’onore, le damigelle bimbe e le altre damigelle della sposa.

Le fedi saranno portate da lui su un cuscino apposito, un vassoio (di solito d’argento) o un contenitore. Ti lasciamo un paio di spunti da guardare, potrebbero esserti utili per trovare il tuo mood!

Cuscino porta fedi

Guarda su Amazon

Scrigno porta fedi

Guarda su Amazon

Una volta concluso l’ingresso, il paggetto del matrimonio potrà raggiungere i suoi familiari tra gli invitati e riaffidare le fedi a mani sicure.

C’è un consiglio al riguardo che ti possiamo dare.

Se possibile, fa una prova dell'ingresso insieme al paggetto di matrimonio e alle damigelle bimbe!

Tante spose non ci pensano, ma se è possibile sarebbe di grande aiuto ai piccoli un po’ di pratica prima del tuo grande giorno. In fin dei conti è solo una piccola cosa che si aggiunge a tutto il marasma di organizzare il matrimonio!

Si sentirebbero sicuramente più a loro agio e saprebbero molto meglio come muoversi.

Il vestito del paggetto di matrimonio

come-vestire-un-paggetto

La prima cosa da afferrare riguardo il vestito del paggetto al matrimonio è che chi porta le fedi è un bambino vero e non un bambolotto!

Non serve quindi esagerare e fargli indossare abiti assurdi, troppo sgargianti o accessori bizzarri.

Per loro, la semplicità può tranquillamente regnare sovrana! Quindi ben vengano outfit che si compongano di camicia e pantaloni, magari accompagnati da una cravatta, delle bretelle, un gilet o perché no… un bel papillon!

paggetti-e-damigelle-le-regole

La cosa importante è che il vestito del paggetto di matrimonio sia comodo per lui

È importante che il bambino stia comodo e che si senta a proprio agio! Altrimenti sarà molto difficile avere da parte sua un mood sereno e gioioso.

Attenzione quindi a scegliere abiti che gli piacciano, oltre ad opzionare tessuti adatti alla stagione.

Se ad esempio il matrimonio è fissato in un mese particolarmente caldo, tessuti come cotone, lino e canapa sono perfetti.

C’è poi da dire che il vestito dei paggetti deve essere in linea con il mood del resto del matrimonio. Se ad esempio le nozze si celebrano con rito civile, all’aperto e in un’atmosfera informale… il paggetto può anche indossare pantaloncini corti ed un bel cappellino!

In un’atmosfera più elegante volendo può indossare la giacca, ma sconsigliamo abiti tropo vistosi e scomodi.

Riguardo le scarpe, poi, fargliele indossare qualche giorno prima per prenderci un po’ di confidenza e dare la giusta forma è sicuramente una scelta saggia.

Ma dopo tutte queste considerazioni, potresti chiederti…

È la sposa che sceglie l'abito del paggetto di matrimonio?

paggetto-bimbo

Dipende da un po’ di fattori.

La sposa ha sicuramente voce in capitolo sull’argomento “vestito del paggetto” e ha diritto di dettare almeno le linee guida sul loro abbigliamento (come di stabilire un dress code per tutti gli invitati).

Se poi è la sposa stessa a scegliere l’abito specifico o se questo compito è dei genitori del piccolo, dipende semplicemente da voi e da come state seguendo questo aspetto.

C’è infatti anche la possibilità che siano gli sposi stessi ad acquistare l’abito di paggettidamigelle di matrimonio. Nonostante questo sia un gesto molto cortese e di solito ben visto, non è comunque tra gli obblighi tassativi.

I regali per i paggetti di matrimonio

bambino-paggetto

Questo è l’ultimo aspetto che va considerato quando si parla del paggetto di matrimonio.

È infatti buona norma che gli sposi facciano regali alle loro damigelle, ai loro testimoni (dai uno sguardo al nostro articolo sulle idee per il regalo dei testimoni) e quindi anche a damigelle bimbe e paggetti!

È un modo per ringraziarli della loro presenza, del loro affetto e fare per bene i vostri ringraziamenti di matrimonio.

Come per le damigelle bimbe, un modo molto carino per ringraziare i piccoli protagonisti può essere un braccialetto o una collana!

Ovviamente anche dei regali mirati sugli interessi specifici di quei bambini sarebbero sicuramente molto apprezzati. In mancanza però di ulteriori idee, i gioielli sono sicuramente il ricordo perfetto da donare loro!

Potranno portarli per sempre ed avere un segno del vostro grande giorno sempre a portata di mano.

Quindi cara sposa, speriamo che tu in questo articolo abbia trovato tutto quello che stavi cercando riguardo la figura del paggetto di matrimonio!

Se poi sei una sposa della Capitale, dai uno sguardo ai nostri video di matrimonio a Roma e alle nostre foto di matrimonio. Se te ne innamori, contattaci! Sarà un piacere raccontare il tuo grande giorno.

Nel frattempo ti auguriamo una buona preparazione e speriamo di rivederti presto sul blog.