fbpx

Come venire bene in fotografia | 5 pilastri fondamentali

come-venire-bene-in-foto
Foto di Ilaria Yralih (Momenti di Matrimonio)

Che si tratti di selfie o di foto scattate da qualcun altro, ci sono persone che escono sempre bene. E poi ce ne sono altre che non si sentono affatto soddisfatte e vorrebbero sapere di più su come venire bene in fotografia.

Se appartieni alla prima categoria, tanto meglio per te! Se invece fai parte del secondo gruppo, siamo qui proprio per metterci un punto definitivo.

Ti sarai sicuramente chiesta infatti come fa “quella tua amica” oppure ” quella persona” ad essere così fotogenica. Bene… sappi che ci sono dei “trucchetti” ed in questo articolo li conoscerai tutti, ma proprio tutti!

Alcuni sono abbastanza evidenti, altri non li potresti notare se qualcuno non te li spiega. Ti assicuro però che avere una bella presenza non è esaustivo per venire bene in foto. Anzi! Ci sono ragazze bellissime che non seguono determinati accorgimenti e risultano poco fotogeniche.

E ci sono poi ragazze che anche se partono più svantaggiate di altre con le qualità estetiche, in foto rendono una meraviglia. Se perciò vuoi scoprire come venire bene in foto… ecco i 5 pilastri fondamentali che devi seguire!

come-venire-bene-in-fotografia-3

Come venire bene in fotografia | 5 consigli

Questi sono i 5 consigli fondamentali! Ma ora vediamo di scendere un po’ più nel dettaglio.

Come venire bene in fotografia | L'espressività

come-venire-bene-in-fotografia

La luce può essere perfetta, la posa anche… i colori, l’abito, lo sfondo… Ma se l’espressione non va bene lo scatto è irrimediabilmente compromesso.

La prima cosa da dire riguardo come venire bene in fotografia è che il tuo volto non è perfettamente simmetrico. Tutti abbiamo delle piccole differenze tra il lato destro e quello sinistro e questo vuol dire che le varie proporzioni tra gli elementi (gli occhi, il naso, lebbra) sono leggermente differenti.

Avrai quindi un profilo “migliore” ed uno “peggiore”, come si dice nel mondo dell’arte. È importante quindi che quando scegli che lato del tuo viso mostrare, tu lo faccia tenendo conto di queste piccole differenze. Ma ovviamente non basta solo questo. 

Un’altra piccola accortezza infatti riguarda… la lingua! Se la schiacci contro il palato, eviterai di avere il doppio mento e negli scatti in cui c’è da sorridere, eviterai di farlo in maniera finta ed esagerata. Sembra una cosa da nulla, ma questo trucchetto è uno dei principali su come venire bene in foto!

Sempre riguardo il sorriso poi, ricordati che non è solo la bocca a lavorare ma anche gli occhi sono fondamentali! Strizzali un poco e mostra la gioiosità anche con loro, oppure il tuo sorriso sarà spento e finto.

Se poi vuoi avere davvero la migliore resa possibile per il tuo volto… spingilo leggermente in avanti ed alza poco il mento. Questo renderà il collo più slanciato! E sempre per evitare di sembrare tozza e con il doppio mento, quando fai scatti ravvicinati evita di mostrarti dal basso verso l’alto.

Ultima cosa sul volto… la tua espressione deve essere rilassata! Se hai difficoltà al riguardo e sei un po’ tesa, magari mettere un po’ di musica può aiutare a scioglierti e a creare il giusto mood.

Questi sono i consigli base sull’espressività… ma se pensi che abbiamo già detto tutto su come venire bene in fotografia… ti sbagli di grosso!

Come posare per un servizio fotografico

come-posare-per-un-servizio-fotografico
Foto di Ilaria Yralih (Momenti di Matrimonio)

Ovviamente i nostri suggerimenti su come venire bene in foto non potevano limitarsi al volto tralasciando il resto del corpo! Ecco quindi le accortezze essenziali su come posare per un servizio fotografico.

Innanzitutto, non dovresti mai (o quasi mai) stare esattamente frontale alla camera. Mettersi di tre quarti il 90% delle volte è la soluzione migliore. La posa sembrerà meno forzata e il tuo corpo più slanciato ed armonioso evitando così l’effetto fototessera.

E per quanto riguarda le braccia? La regola magna su come posare per un servizio fotografico è di non lasciarle penzoloni sui fianchi. Farlo non valorizzerebbe affatto né il tuo fisico né le braccia stesse. Si può giocare con i capelli, con i vestiti, oppure fare delle vere e proprie pose incorniciando il volto oppure portandole sopra la testa.

Potresti inoltre interagire con l’ambiente, ad esempio appoggiandoti ad un muro oppure cogliendo dei fiori. Se poi avrai l’accortezza di inclinarti un po’ su un fianco sembrerai ancora più sfinata e armoniosa, magari poggiando anche una mano sul fianco stesso.

Inoltre, al contrario di come dovrebbe essere per gli scatti ravvicinati, le fotografie a figura intera dovrebbero essere scattate leggermente dal basso. Le gambe sembreranno più lunghe e il fisico più slanciato.

Se poi hai difficoltà su come posare per un servizio fotografico, usa degli scatti che ti piacciono come ispirazione… troverai sicuramente il giusto mood!

Ora parliamo di un altro aspetto fondamentale… la luce!

Come fare un servizio fotografico | La luce

come-fare-un-servizio-fotografico
Foto di Ilaria Yralih (Momenti di Matrimonio)

Potresti pensare che avere la giusta luce sia soltanto un plus. E invece è molto ma molto di più.

Avendo la giusta espressione e la giusta posa sicuramente risulterai molto più fotogenica, ma se vieni illuminata dalla luce sbagliata tutte le tue imperfezione diventeranno evidenti, i tuoi colori sembreranno sbagliati, la tua fisicità sembrerà strana.

Se devi scattare in interni, un modo per venire a capo della cosa è posizionarsi davanti una finestra con le tende tirate. Beneficerai così una luce molto morbida e naturale e questo ti farà sicuramente gioco!

Se invece hai intenzione di scattare all’aperto, evita di farlo quando il sole è alto nel cielo (tipo mezzogiorno), perché la luce è molto dura e difficile da gestire. Ti si faranno molte ombre contrastate, soprattutto nell’incavo degli occhi.

Molto meglio scattare di mattina o se possibile al tramonto, che sarà anche un po’ banale, ma se tutti lo fanno… ci sarà un motivo no?

Calcola poi che anche lo sfondo ha un ruolo molto importante. Se ti schiacci contro una parete, devi sapere bene cosa stai facendo perché generalmente questa non è un’ottima idea!

Molto meglio lasciare profondità di campo, che in foto si tradurrà in uno sfondo bello e sfocato.

Come vestirsi per un servizio fotografico

come-vestirsi-per-un-servizio-fotografico
Foto di Ilaria Yralih (Momenti di Matrimonio)

Come vestirsi in un servizio fotografico? Non a caso sicuramente.

È ovvio che dovrai indossare abiti che ti valorizzino e che donino valore alle tue forme. Ma anche i colori sono importanti! Le tonalità dei tuoi abiti dovranno essere in sintonia con te stessa , con la luce, con lo sfondo, con il mood dello scatto. Sappi che anche i colori della stagione sono importanti, parliamo quindi di armocromia.

Tornando ai vestiti, se hai intenzione di sembrare un po’ più slanciata usa degli abiti scuri ed evita le righe. È una regola generica che vale un po’ in generale anche se come forse immagini, le regole troppo generiche vanno bene per tutti…ma per nessuno.

Anche l’idea di fare più cambi non  è affatto malvagia! Avrai molta varietà tra cui scegliere in post e puntare su più di un cavallo è decisamente saggio. Magari optare per un mood casual e un altro più elegante.

In  ogni caso,  come vestirsi per un servizio fotografico dipende dal mood che hai scelto per il servizio stesso.

Come venire bene in foto | La post produzione

come-venire-bene-in-foto-2
Foto di Ilaria Yralih (Momenti di Matrimonio)

Soprattutto negli ultimi anni, grazie all’avvento dei social e dei vari filtri, è diventato evidente come la post produzione abbia un’impatto molto importante sull’apparire o meno fotogenici.

È chiaro che quando si parla di post produzione, non si deve necessariamente intendere l’uso di filtri molto spinti come alcuni presenti su Instagram. Anche lavorare con Photoshop e limare le piccole imperfezioni può essere più che sufficiente per apparire fotogenici.

Un naso un po’ troppo spigoloso si può ammorbidire, la mascella può diventare più fine, i fianchi troppo pronunciati si possono ridurre. È chiaro che con queste frasi non ti stiamo incoraggiando a farlo, vorremmo però farti riflettere sul fatto che molte ragazze che in foto appaiono perfette, forse nella realtà non sono proprio così.

E poi un po’ di post produzione è ormai la norma. Anche se vai a fare la fototessera ti tolgono quei due o tre brufoli, quindi se adoperata con parsimonia e senza esagerare, la post non è affatto da guardare male.

Chiaramente se non sai adoperare Photoshop, potrai inserire uno dei numerosi filtri che si trovano ormai in quasi ogni app e telefono, ma ti consigliamo di adoperarli con parsimonia perché altrimenti rischi di alterare totalmente la tua fisicità ed apparire per qualcosa che non sei.

Come venire bene in fotografia | Conclusioni

come-venire-bene-in-fotografia-2
Foto di Ilaria Yralih (Momenti di Matrimonio)

Eccoci quindi arrivati alla conclusione di questo articolo su come venire bene in fotografia! Come vedi gli accorgimenti da tenere a mente sono davvero molti, sia davanti che dietro la macchina fotografica!

Ora conosci tutte le regole fondamentali e riuscirai sicuramente ad ottenere degli scatti che ti sappiano valorizzare molto meglio!

Nel caso non lo sapessi, noi svolgiamo la professione di fotografi di matrimonio a Roma. Se quindi avessi bisogno di questo genere di servizio e volessi davvero apparire fotogenica e spontanea nelle tue foto di nozze, ti consiglio di contattarci! Siamo sempre contenti di fare quattro chiacchiere con i futuri sposi.

Nel frattempo ti inviamo un caro saluto, a presto!