fbpx

Come fare una bella fotografia | 5 regole da seguire

come-fare-una-bella-fotografia

Potresti pensare che per ottenere buoni scatti sia fondamentale e necessario avere attrezzatura super costosa… Beh allora ti sbagli! Per quanto l’attrezzatura sia importante, è molto meglio avere l’occhio e l’esperienza più che il mezzo. E allora potresti chiederti… come fare una bella fotografia?

Abbiamo scritto questo articolo apposta per rispondere alla domanda qui sopra. Noi svolgiamo la professione di fotografi di matrimonio a Roma, ma le nozioni di cui parleremo poco più avanti sono valide su come fare una bella foto in ogni settore!

Quindi sei pronto per conoscere i 5 pilastri fondamentali su come fare un servizio fotografico davvero di qualità? Allora si parte!

Come fare una bella fotografia | Il messaggio

come-fare-una-bella-fotografia

Prima ancora di porti domande a livello tecnico o estetico, dovresti chiederti cosa hai intenzione di comunicare con lo scatto che starai per fare. Qual è la storia? Il messaggio? Il contenuto?

Se infatti ti chiedessi cosa serve per diventare fotografo… una delle principali risposte dovrebbe essere la volontà di raccontare. Raccontare tramite le immagini, la luce, le ombre

Si può raccontare una storia d’amore, un carattere, una particolare vicenda, un’emozione. Si può raccontare la bellezza di un’oggetto e la sua unicità. Così come si può raccontare l’animo di una persona.

Perciò in un’attività come fare un reportage, il messaggio da comunicare è decisamente centrale. Altrimenti le foto saranno magari belle esteticamente, ma sciape e senza contenuto. Tutto il resto, cioè l’attrezzatura, le tecniche, etc… sono soltanto elementi “di contorno” utili per aiutarti a raccontare in maniera più chiara, potente ed immediata la tua storia.

Questo vale per ogni tipo di fotografia e per le foto di matrimonio in particolare.

Come fare una bella foto | La composizione dell'inquadratura

come-fare-una-bella-foto

Uno degli aspetti più importanti da padroneggiare su come fare un fotoreportage di qualità è la composizione dell’inquadratura.

Devi sapere che posizionare il soggetto principale al centro non è infatti la migliore soluzione possibile. Una regola magna della fotografia è infatti la “regola dei terzi”.

Regola-dei-terzi

Praticamente consiste nel suddividere idealmente il fotogramma in 9 rettangoli e posizionare l’elemento fondamentale dello scatto (ad esempio il viso del soggetto principale) su uno dei quattro pallini evidenziati, che escono fuori dall’incrocio delle linee.

La composizione in questo modo sarà più armoniosa e gradevole all’occhio, che riuscirà a concentrarsi con più facilità verso la parte fondamentale dello scatto.

Altra regola molto importante della fotografia è quella della “sezione aurea”

Sezione-Aurea

La forma a conchiglia che vedi qui sopra non è frutto di un disegno casuale, ma di uno studio sulle proporzioni che in natura sembrano governare molti aspetti estetici e non.

Suddividere il quadro in sezioni come indicato nell’immagine ti aiuterà ad avere le giuste proporzioni e a raccontare la tua storia in maniera esteticamente gradevole ed interessante. Puoi approfondire il discorso qui.

Se perciò sei venuto qui per scoprire come fare una bella foto… riuscendo a padroneggiare per bene le due regole qui sopra sarai già ad un buonissimo punto!

Ma chiaramente il discorso non si limita soltanto a questo. Ci sono infatti molti altri aspetti da considerare e da poter sfruttare nella composizione della tua immagine.

Cornici e soggetti

Potresti ad esempio sfruttare elementi naturali o architettonici per creare delle cornici attorno ai tuoi soggetti.

come-fare-un-fotoreportage

Ma potresti anche sfruttare (soprattutto per le foto architettoniche) le forme dei palazzi o delle struttura per creare interessanti giochi prospettici o fughe di linee.

Inoltre è poi fondamentale la posizione del soggetto e come questo si pone davanti la fotocamera. Per approfondire questo aspetto leggi l’articolo su come venire bene in fotografia.

Cosa serve per diventare fotografo | L'attrezzatura

macchina-fotografica

Che fare belle foto anche con attrezzatura economica sia possibile, questo lo abbiamo già detto. Anche con un telefono (soprattutto al giorno d’oggi) è possibile ottenere ottimi scatti.

C’è però da dire che avere attrezzatura di qualità consente comunque di raggiungere risultati migliori. Questo in termini di nitidezza, di pasta dell’immagine, di resa dei colori, gamma dinamica, e chi più ne ha più ne metta.

Sono due le cose fondamentali: una buona macchina e un buon obiettivo. E nota bene… Avere solo uno dei due ti consentirà di sfruttare solo in parte le potenzialità!

Un’ottima macchina adoperata con obiettivi scadenti non rende poi così tanto e lo stesso vale viceversa.

Il mercato è molto vario ma ti do due spunti su cui riflettere per la macchina in base al prezzo.

La prima che voglio proporti è la Nikon D3500

fotocamera

Nikon D3500

Guarda su Amazon

Si tratta di una macchina fotografica entry level che può essere perfetta per muovere i primi passi nel mondo della fotografiaGuarda una recensione qui.

Se invece hai un budget un po’ più importante e vorresti approcciarti ad un mezzo che ti consenta di avere foto di qualità superiore… le Sony stanno letteralmente rivoluzionando il mercato e offrono a prezzi “contenuti” una qualità davvero importante.

Quella che ti voglio proporre è la molto apprezzata Sony Alpha 7R III

fotocamera-sony

Sony Alpha 7R III

Guarda su Amazon

Chiaramente siamo parecchio più su di prezzo ma davvero molti fotografi di matrimonio di reportage la usano. Ecco una videorecensione da guardare!

Riguardo gli obiettivi, non avrebbe senso proporti qualcosa dato che gli obiettivi che comprerai dipendono dalla marca della fotocamera scelta.

Io ho menzionato soltanto due dei marchi più famosi, ma c’è davvero un mondo oltre questo! Potresti preferire CanonPanasonicFujifilm o molto altro ancora!

Come fare una bella fotografia | Sfruttare la luce

come-fare-una-bella-foto-2

Lavorare con la fotografia vuol dire saper raccontare sfruttando le luci e le ombre. E questa è una nozione che dovrai tenere sempre a mente se ti interessa scoprire come fare una bella foto.

Questo vuol dire che se si scatterà all’aperto devi tenere bene a mente che l’orario della giornata influirà positivamente o negativamente sui tuoi scatti.

Scattare a mezzogiorno ad esempio è più difficile, perché il Sole è alto ne cielo e si verranno a creare delle ombre molto dure sui soggetti. Questo non deve necessariamente essere un male, ma gestire questo tipo di luce presenta non poche difficoltà.

Scattare al tramonto, invece, ti facilita perché hai una luce molto più morbida e delicata. Chi si occupa di reportage di solito è un maestro di come sfruttare la luce perché gli scatti non sono ne pensati ne costruiti, ma “afferrati” sul momento. Tutto questo è valido soprattutto per le fotografie di matrimonio.

Ma sfruttare la luce non vale solo per gli scatti in esterna. Se infatti ti chiedi come fare una bella foto in interni… beh gestendo la luce nel miglior modo possibile!

In modo che i soggetti principali siano ben illuminati e che si inseriscano con gusto nell’ambiente che li circonda.

Generalmente, inoltre, si tende ad evitare di avere il punto luce che viene in prossimità di dove è posizionata la camera. Questo per evitare l’effetto “flash” piatto e sparato. Chiaramente è un effetto che in casi particolari si può ricercare, ma generalmente i soggetti scattati con una luce laterale o di 3/4 rendono meglio.

Poi, puoi anche valutare di mettere il punto luce dietro il soggetto da fotografare e creare un controluce o addirittura una silhouette!

Se posso dirti, spesso i fotografi di nozze sono molto bravi a manipolare la luce per ottenere effetti emozionanti. Perciò se un giorno te lo trovassi di fronte… sai cosa chiedere al fotografo di matrimonio!

Come fare una bella foto | I settaggi tecnici

come-fare-un-servizio-fotografico

Prima abbiamo parlato dell’attrezzatura necessaria per ottenere delle belle fotografie, ma se non si impostano con i settaggi giusti… non si potrà mai ottenere nulla di buono!

Fondamentalmente i settaggi da regolare sono 3:
– Shutter
– Diaframma
– Iso

La variazione di ognuno di questi ha effetti diretti sulla tipologia di scatto che si otterrà. Vediamoli quindi nello specifico!

Cos'è lo shutter in fotografia

Lo shutter (o otturatore) è un dispositivo che si apre e si chiude nella fase di scatto e consente quindi ad una determinata quantità di luce di raggiungere il sensore.

otturatore

Più lo shutter resta aperto, più entrerà luce. Ma la maggior quantità di tempo potrebbe portarti ad avere una foto mossa se la macchina fotografica non è stabile su un cavalletto. Al contrario, invece, un tempo di shutter molto breve ti consentirà di avere foto molto nitide ma al prezzo di una minore quantità di luce che arriva sul sensore.

Cos'è il diaframma

Il diaframma è un elemento degli obiettivi. Si tratta anche qui di un qualcosa che si può aprire o chiudere all’occorrenza.

diaframma-fotografia

Questo dispositivo, al contrario dello shutter, resta fisso una volta impostato! Più è aperto, più luce passerà nell’obiettivo e viceversa. Una cosa importante da considerare è che ad una maggiore apertura del diaframma corrisponde anche un maggiore sfocato dello sfondo!

Cosa sono gli ISO in fotografia

Se poi ti stessi chiedendo cosa sono gli ISO in fotografia, sappi che si tratta della sensibilità del sensore della fotocamera alla luce.

Prima gli ISO erano una peculiarità della pellicola e pellicole con determinati ISO erano più o meno sensibili alla luce. Ora le pellicole si usano meno, e questo settaggio va invece ad influire direttamente sul sensore.

Tutto ciò vuol dire che più alto sarà il valore settato degli ISO, più la videocamera sarà in grado di “vedere” con poca luce. Va da sé quindi che a mezzogiorno gli ISO saranno quasi sempre settati su valori bassi.

Ma attenzione… più si alza il valore degli ISO, più la foto perde qualità e si deteriora! Quindi è importante non andare oltre una certa soglia, che è differente pero ogni macchina fotografica. Il costo di quest’ultima spesso dipende anche da quanto riesce a mantenere alta la qualità dello scatto anche in condizioni di scarsa luce e quindi con settaggi ISO molto alti.

Avere una macchina fotografica prestante in questo senso è molto utile se sai che scatterai in condizioni di scarsa luce, come spesso avviene per le foto di matrimonio in chiesa.

Altri settaggi della macchina fotografica

Questi sono solo i settaggi “principali” ma calcola che il discorso non finisce qui!

Dovrai anche occuparti di bilanciare per bene i colori della tua fato, facendo un bilanciamento del bianco corretto. Inoltre, ogni foto deve essere messa a fuoco, quindi anche questo parametro va settato, scegliendo innanzitutto tra un fuoco manuale e uno automatico.

E nel caso del fuoco automatico anche quale tipologia adoperare.

Conclusioni

come-fare-un-fotoreportage

Bene! A questo punto conosci tutti concetti teorici che hai bisogno di sapere su come fare una bella fotografia.

I nostri consigli riguardavano tutti quanti la fase di scatto ma sappi che anche la post produzione può rivelarsi determinante per ottenere degli scatti splendidi quindi non la sottovalutare! E ricorda anche che soprattutto all’inizio, non c’è nulla di male nell’ispirarsi a dei fotografi che ti piacciono particolarmente.

Anzi, ti sarà molto utile avere dei punti di riferimento, così la tua creatività non brancolerà nel buio!

A questo punto non ti resta che fare tanta ma tanta pratica e trovare le strade di espressione che meglio ti si addicono. Se poi volessi ricevere dei consigli per le foto di matrimonio in particolare, leggi l’articolo al riguardo!

Ti auguriamo un buon lavoro… a presto!