fbpx

Come fare il fotografo | 5 step da seguire

La risposta alla domanda “come fare il fotografo?” non è di certo una frase secca ed autoconclusiva! Per arrivare a svolgere questa professione in maniera soddisfacente sia a livello artistico che economico c’è molta strada da fare ed in tanti purtroppo si perdono lungo il tragitto.

Noi siamo fotoreporter di Roma (e anche videomaker di matrimonio) e ci occupiamo principalmente di nozze, ma il nostro background affonda nella fotografia di scena sui set cinematografici, nella moda e nella fotografia per i prodotti aziendali. Conosciamo quindi questa professione e possiamo darti qualche dritta che magari ti sarà utile per metterti fin da subito sulla giusta strada!

Anche perché le possibili deviazioni sono tante. Alcuni si chiedono cose come diventare fotografo freelance, altri vogliono essere assunti da una determinata azienda. Alcuni vogliono affermarsi in un genere piuttosto che un altro. Insomma… ci sono tante, tantissime strade che puoi percorrere. Abbastanza da farti girare la testa!

Se perciò davvero vuoi sapere come fare il fotografo… stai per scoprire 5 step fondamentali senza i quali non ti sarà in alcun modo possibile raggiungere l’obiettivo!

Come fare il fotografo: studia tanto

Prima ancora di chiederti come fare il fotografo, quello che dovresti chiederti è come fare una bella fotografia! E la risposta a questa domanda, prima di trovarla sul campo la troverai sui libri e studiando la teoria.

Sappi che non c’è un solo modo giusto per farlo, dipende soltanto dalle tue risorse, dal tempo che hai a disposizione, dalle tue preferenze. Puoi iscriverti ad un’accademia ad esempio ed in questo caso ti troverai in un ambiente molto stimolante in cui scoprire tutte le tecniche ed i segreti della fotografia spiegati da chi vive di questo e chi l’arte di fare le foto la respira.

Certo i costi ed i tempi sono proibitivi quindi se preferisci un approccio più leggero puoi fare dei corsi online oppure leggere e studiare libri di fotografia. Non è detto che questo percorso più agile non ti porti comunque a conoscere grandi ed importanti nozioni teoriche. Certo… tutta la messa in pratica poi però sarà da autodidatta, sempre a meno che tu non scelga di iscriverti a qualche corso.

In ogni caso… dedica tempo e spazio allo studio della fotografia! Perché senza delle buone basi teoriche non sarà possibile poi per te tirare fuori degli scatti emozionanti o funzionali. Puoi anche studiare cose specifiche ad esempio imparare a livello teorico a lavorare come fotografo all’estero in un determinato paese, oppure tecniche di fotografia avanzate ed utili in specifici campi.

Lavorare come fotografo: metti in pratica la teoria!

Ora che conosci la teoria, il passo successivo per lavorare come fotografo è metterla in pratica! Prima infatti di poter lavorare come fotografo freelance e poterti proporre ai clienti o agli studi fotografici, hai necessariamente bisogno di avere un portfolio da poter mostrare!

E chiaramente è vitale che tu impari ad usare la tua macchina fotografica con agilità e serenità, come se fosse una vera e propria estensione del tuo braccio. Devi sapere infatti che la competizione è molto agguerrita e trovare lavoro come fotografo non è affatto semplice! Se infatti non hai intenzione di farti assumere a tempo indeterminato da una determinata azienda, oltre che preoccuparti di fare belle fotografie, dovrai anche preoccuparti di raggiungere ed ottenere i clienti!

In ogni caso, esci di casa e fai fotografie. Tante, tantissime fotografie. E se non vuoi uscire di casa perché piove, allora prendi il gatto e scattalo nel salotto. Insomma, scopri la fotografia con le tue mani, prova, sperimenta. E soprattutto… ruba! Guarda quello che fanno gli altri fotografi e prova a rimettere in pratica quelle tecniche. È sicuramente il modo migliore e più facile per impararle.

Quindi la teoria è la base di tutto. Se perciò un giorno dovessi chiederti cosa regalare ad un fotografo che sta iniziando… fagli un libro di fotografia!

Come diventare fotografo professionista: fai gavetta

A molti l’idea di fare gavetta non piace ma è sicuramente questo il prossimo step su come diventare un fotografo professionista. Possono esserci anche storie di fotografi che una volta studiata la teoria e fatta qualche foto si sono subito trovati ad avere grosse responsabilità ed ingaggi autonomi. Solitamente però si passa per la gavetta. Ed è molto ma molto utile!

La possibilità di affiancare un professionista ti consentirà di avere una risorsa di esperienza e sapere a cui attingere. Chiaramente quindi per fare gavetta in modo produttivo è importante che la persona che ti insegni sia competente ed abbia effettivamente l’interesse di tralasciarti almeno un po’ della sua esperienza, altrimenti è soltanto sfruttamento! E purtroppo ce ne sono di casi simili.

Avrai l’opportunità di affinare la tecnica, conoscere molti trucchetti e migliorare il tuo occhio artistico. Inoltre, potrai anche ricevere nozioni su come si avvia effettivamente un’attività e come si tiene in piedi.

Perciò… Come fare per diventare fotografo? Fai gavetta!

Per lavorare come fotoreporter specializzati in un settore

Chiedersi come diventare fotografo va bene, ma è una domanda troppo generica se davvero vuoi lavorare con la fotografia. A questo punto infatti dovresti chiederti che genere di fotografo vuoi diventare!

Lavorare come fotoreporter infatti vuol dire specializzarsi in un settore. Chiaramente ogni professionista farà più di un genere fotografico. Ad esempio noi che ci occupiamo principalmente di matrimoni alle volte facciamo anche degli eventi aziendali o dei book per gli attori. Ma siamo conosciuti per il lavoro che facciamo nel mondo del matrimonio ed è importante che la clientela ti veda autorevole nel settore di cui ha bisogno, altrimenti chiamerà qualcun altro.

Tu chiameresti a fare le foto del tuo matrimonio un professionista che scatta soltanto sport? Si lo puoi fare, ma rischi che il tuo servizio sia scadente. Quindi per ottenere molti clienti devi capire bene qual è il settore che più ti interessa e ti appassiona e dedicarti principalmente a quello. La specializzazione è fondamentale in lavori come fare il fotografo.

Ultimo step: avvia la tua attività

A questo punto se avrai studiato la fotografia a livello teorico. Se avrai messo in pratica le skill e fatto gavetta. Se ti sarai specializzato in un determinato settore… non ti resta che trovare clienti ed avviare concretamente la tua attività! Eh si perché in un lavoro come fare il fotografo è la quantità di clienti che stabilisce se hai un’attività o meno.

Senza clienti non si mangia e non si paga neanche l’affitto dell’ufficio! Quindi l’acquisizione di nuovi lavori è qualcosa di cui devi necessariamente preoccuparti se fai il freelance.

Il passaparola è la primissima cosa. Contatta attività commerciali o possibili collaboratori ed avvia con loro rapporti lavorativi di qualche tipo. Fatti conoscere, lavora bene e lascia i clienti soddisfatti. Fatti fare recensioni e trattali bene, in questo caso torneranno e ti consiglieranno ad altri. Ma non puntare solo sul passaparola!

Crea un sito web ed ottimizzalo per i motori di ricerca in modo che quando i potenziali clienti cerchino un fotografo per un determinato settore nella loro città trovino proprio te. Sfrutta la potenza dei social condividendo i tuoi lavori e facendo promozioni mirate a chi potrebbe necessitare di ciò che offri.

Tutto questo è molto facile a dirsi ma parecchio difficile a farsi! Richiede anni di lavoro e di impegno e il risultato non è affatto garantito. Ma se seguirai questi step con dedizione e impegno, avrai molte più possibilità di riuscire nella tua carriera!

Speriamo perciò di aver chiarito tutti i tuoi dubbi su come fare il fotografo. Se avessi altro da chiedere, contattaci pure!