fbpx

Documenti necessari per il matrimonio religioso | Tutte le carte da presentare

documenti-matrimonio-religioso

Documenti per il matrimonio religioso: tutte le carte necessarie

Ti stai per sposare in chiesa ma non hai ben chiaro quali siano i documenti necessari per il matrimonio religioso?

L’organizzazione del matrimonio può essere davvero complessa, e tra tutte le cose a cui bisogna pensare (come catering, fotografipartecipazioni, vestito, location, video, etc…) ci sono ovviamente i documenti per sposarsi.

Vediamo allora quali sono i documenti necessari per il matrimonio religioso!

Documenti matrimonio religioso: informazioni utili

Sposandovi in chiesa con tutta probabilità avrete optato per un matrimonio concordatario. Questo non è altro che il matrimonio che ha valore sia per la Chiesa, sia per lo Stato.

Le unioni che hanno valore soltanto per la Chiesa, nonostante siano ancora praticabili, non sono affatto la regola. Anzi, ottenere il nulla osta dalla Chiesa al fine di celebrare un matrimonio con valore solo religioso non è affatto semplice e sono necessarie determinate variabili affinché questo avvenga.

Detto questo, ecco la lista di documenti necessari per il matrimonio religioso!

La lista completa

Come abbiamo detto prima, avendo con tutta probabilità il matrimonio effetto sia per lo Stato che per la Chiesa, saranno necessari documenti da tutti e due i fronti.

Per gli effetti civili:
– Atto di nascita;
– Certificato di cittadinanza;
– Certificato di residenza;

Per gli effetti religiosi:
– Attestato di frequenza al corso prematrimoniale;
– Certificato di battesimo;
– Certificato di cresima;

Ma la burocrazia e le carte non finiscono qui, c’è infatti tutto un procedimento da seguire e non abbiamo ancora neanche parlato delle pubblicazioni di matrimonio!

Documenti matrimonio religioso: il processo da seguire

Il primo passo è sicuramente quello di entrare in possesso dei documenti sopra citati che vanno poi portati al parroco della propria parrocchia.

Questi esporrà le pubblicazioni di matrimonio fuori la chiesa per due settimane. Ciò serve a rendere pubblica la notizia ed assicurarsi che nessuno si opponga al rito.

Avendo il matrimonio effetti anche civili, le pubblicazioni di matrimonio vanno richieste anche al proprio comune, che le terrà esposte (probabilmente anche online) per 30 giorni.

Una volta trascorso questo tempo si potrà tornare dal parroco per ultimare il tutto. Nel caso il matrimonio avvenga in una chiesa diversa da quella di appartenenza per uno o tutti e due gli sposi, allora sarà necessario portare le carte al vicariato per avere il nulla osta matrimoniale. Una volta ottenuto si potranno portare al parroco della chiesa scelta e finalizzare la parte burocratica.

Se poi ti piacerebbe avere degli spunti su come vorresti raccontare la tua giornata, eccoti un po’ di video e di servizi fotografici che potrebbero piacerti! E nel caso li trovassi interessanti contattaci, ci farà piacere raccontare il tuo matrimonio e le tue emozioni!